logo colore (1080×1080)

matanteatro@gmail.com

3475054211

FB: @matanteatro

IG: @matanteatro

MATAN TEATRO APS

via Boccaccio 7, 57025 Piombino (LI)

c.f. 90041940496

p.iva 02008670495


facebook
instagram
logo bianco (1080×1080)

facebook
instagram
foto_miles.jpeg

Cookie policy | Privacy policy

MILES GLORIOSUS

da Tito Maccio Plauto

 

Lunedì 19 dicembre 2022, ore 11:00

per gli Istituti di Istruzione Secondaria di Secondo Grado

 

regia di Cristiano Roccamo

con Simone Càstano, Fabio Facchini, Lidia Castella, Daviede Pedrini, Francesco Tozzi

costumi Gloria Fabbri

scenografia Giada Morri

organizzazione Valentina Santi

 

produzione Teatro Europeo Plautino

 

con il patrocinio di Regione Emilia - Romagna, Commissione Italiana per l'UNESCO, rappresentanza italiana della Commissione Europea, Pontificio Ufficio per la Cultura, AGIScuola

 

 

160724_milesgloriosus_617_28666877171_o.jpeg

Teatro Europeo Plautino dal 2015 è titolare del progetto "Plauto per le scuole", nato per tutelare e diffondere le opere del commediografo latino Tito Maccio Plauto che sono alla base di tutto il teatro comico europeo e che hanno ispirato i grandi autori del teatro moderno.
Le opere di Plauto sono ancora oggi oggetto di studio e “Plauto per le scuole” rappresenta ormai un punto di riferimento per approfondire a teatro l'insegnamento delle materie classiche, rispettando le prerogative dell'autore del testo trattato.
Dal 2015 ad oggi, il progetto ha coinvolto a teatro oltre 150.000 studenti dai Licei di tutta Italia.

 

Il Miles Gloriosus è forse il primo testo antimilitarista nella storia del teatro, un testo più che mai attuale.
Sul palco ci si prende gioco di un soldato che narra di battaglie vinte e mai combattute. Una sorta di Capitan Fracassa ante litteram che si specchia in sé in una dimensione scenica senza tempo.
Uno spazio scenico occupato dagli attori senza una scenografia fissa, moduli che si spostano nello spazio come se inseguissero l'incalzante ritmo drammaturgico del capolavoro di Plauto.
Questa “messa in scena” non tradisce il testo originale , l'adattamento è fatto di nuovi giochi di parole, lazzi, riferimenti alla società più dei nostri tempi che di quelli passati.

 

Le dinamiche umane della società rappresentata da Plauto oltre 2000 anni fa, non sono affatto cambiate. Lupus est homo homini, non homo.
Gli attori rispettando i tipi fissi, che sono tra le grandi invenzioni di Plauto, esaltano la “matematica“ comica della drammaturgia plautina.
Non mancano le maschere in cuoio del Teatro Antico, i travestimenti, gli inganni e tutti gli stratagemmi scenici “atti” ad esaltare la vis comica italica e il grande genio di Plauto.

img30.jpeg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder